2 esonero Diritto amministrativo 2 AA 2018 2019

Si pubblica l’Elenco degli iscritti all’esonero di Diritto amministrativo II: Elenco iscritti secondo esonero

L’esonero si terrà nell’aula indicata per l’esame

Fasce orarie:

ore 8-9: dal numero 1 al numero 30;
ore 9-10: dal numero 31 al numero 60;
ore 10-11: dal numero 61 al numero 90;
ore 11-12: dal numero 91 al numero 120;
ore 12-13: dal numero 121 al numero 164.

1 esonero Diritto amministrativo II AA 2018/2019

Si pubblica l’Elenco degli iscritti all’esonero di Diritto amministrativo II (ELENCO ISCRITTI – pdf)

L’esonero si terrà in Aula seminario 3 palazzina Einaudi

Fasce orarie:

ore 8-9: dal numero 1 al numero 50;
ore 9-10: dal numero 51 al numero 100;
ore 10-11: dal numero 101 al numero 150;
ore 11-12: dal numero 151 al numero 200;
ore 12-13: dal numero 201 al numero 263.

Tracce seminario 2

Traccia n. 7

La Alfa s.p.a., con sede in Liguria, i cui membri del Consiglio di Amministrazione sono designati, per i due terzi, dal Comune di Zeta (provincia di Savona), opera nel settore della produzione e distribuzione dell’energia elettrica, offrendo i propri servizi sul mercato.  In data 3 maggio 2018, la Alfa pubblica, sul proprio sito internet, un bando di gara, richiamando espressamente tutti gli articoli del D.Lgs. n. 50/2016, al fine di individuare l’operatore economico cui affidare il servizio di pulizia dei locali della propria sede. Prima della scadenza del termine di presentazione delle offerte, la Alfa s.p.a. nomina i membri della commissione giudicatrice. Partecipano alla procedura l’impresa Beta e l’impresa Gamma. Il 10 ottobre, l’Alfa s.p.a. comunica all’impresa Beta di aver affidato l’appalto all’impresa Gamma e di aver proceduto due giorni dopo alla stipula del relativo contratto.

L’impresa Beta insorge, di fronte al Tar, avverso gli atti ritenuti lesivi.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Irene Goia

Cecilia Petrone

Davide Bergo

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Valeria D’Antona

Lorenzo Grosso

Eleonora Doria

 

Traccia n. 8

Il Comune di Delta, che si trova in Veneto, stipula, in data 30 settembre 2018, un accordo con il Dipartimento di Architettura della locale Università con cui quest’ultimo si impegna alla redazione di un censimento del patrimonio architettonico della città, dietro un corrispettivo pari a circa i 2/3 del costo medio risultante da un’indagine di mercato che il Comune aveva condotto presso alcuni studi di architetti libero-professionisti.

L’Ordine degli architetti impugna tale accordo di fronte al Tar.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Claudia Amelio

Alessandro Marra

Letizia Campisi

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Manuel Grieco

Edoardo Schiesari

Andrea Figliuolo

 

Traccia n. 9

Tizio, alla fine di marzo del 2018, si avvede che il vicino Caio ha intrapreso alcuni lavori presso la propria abitazione. Rivoltosi, il 5 aprile, al Comune di Alfa (provincia di Vercelli), Tizio, nel medesimo giorno, viene a sapere che Caio aveva chiesto ed ottenuto un permesso di sopraelevare di un piano l’edificio in questione, benché le N.T.A. escludessero tale tipo di intervento per quel quartiere. Due giorni dopo, Tizio deposita presso il Comune di Alfa una motivata istanza di annullamento d’ufficio del permesso di costruire rilasciato al vicino. All’inizio di ottobre del 2017, il Comune non ha ancora evaso l’istanza presentata da Tizio, il quale si rivolge ad un legale che notifica e deposita presso la segreteria del Tar l’atto giudiziario ritenuto più idoneo nell’interesse del proprio assistito.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Irene Conte

Giulia Gadda

Alberto Saraco

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Luisa Previtali

Carlo De Caris

Noemi Alkayali

 

Traccia n. 10

Con bando del 10 giugno 2018, Kappa, un piccolo Comune della Provincia di Savona (circa 800 abitanti) indice una procedura per l’assunzione di un dipendente destinato all’ufficio tecnico. La commissione giudicatrice è composta dal Sindaco, che la presiede, da un Assessore e dal Segretario comunale. Risulta vincitore Tizio (graduatoria del 15 ottobre) che, pochi giorni dopo, stipula con il Comune il relativo contratto di lavoro. L’altro concorrente, Sempronio, si rivolge al Tar.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Gloria Sandrone

Martina Fiordaliso

Edoardo GiraudO

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Vittorio Palmativola

Riccardo Remogna

Silvio Rotari

 

Traccia n. 11

Con bando del 30 giugno, il Comune di Alfa (provincia di Vercelli), con circa 10.000 abitanti, indice una procedura per l’affidamento del servizio di illuminazione pubblica. Tra i requisiti di partecipazione, il bando prevede quello di aver gestito il servizio di illuminazione pubblica, negli ultimi tre anni, in almeno tre Comuni di 100.000 abitanti. Resasi conto della sproporzione di tale requisito, la commissione giudicatrice ammette alla procedura l’impresa Beta s.p.a., che, nonostante fosse priva del requisito, nondimeno aveva partecipato alla procedura. Il contratto è affidato proprio alla Beta s.p.a. (2 ottobre). L’impresa Zeta s.r.l., che, poiché priva del requisito di cui si tratta, non aveva partecipato alla procedura, insorge di fronte al Tar avverso gli atti ritenuti lesivi.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Bianca Miti

Paolo Sau

Pietro Sommo

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Francesca Vico

Andra Fauda

Nicol Zemoz

 

Traccia n. 12

Il Comune di Alfa (provincia di Grosseto), a distanza di circa un anno, annulla d’ufficio l’aggiudicazione di un contratto finanziario stipulato con una Banca, sul rilievo che l’affidamento non era stato preceduto da un confronto concorrenziale, dichiarando altresì inefficace il relativo contratto (12 settembre 2017). L’Amministrazione, nel corso di tale procedimento, si avvale della consulenza di un legale, l’avv. Ortensio, che rilascia un parere in cui prospetta anche le possibili reazioni della Banca e le ‘contromisure’ che può assumere il Comune stesso. La Banca, il 15 settembre, presenta un’istanza d’accesso al Comune di Alfa avente ad oggetto il parere del legale. L’Amministrazione, dopo aver comunicato detta istanza all’avv. Ortensio, omette di provvedere in modo espresso sulla richiesta di accesso.

La Banca si rivolge al Tar.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Valentina Scarcella

Nicolò Fasoglio

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Marco Maffei

Andrea Massa

Alice Bertolo

 

Scadenze

Deposito ricorso 2.11

Deposito memoria costituzione 9.11

Udienza pubblica 12.11

Tracce seminario

Traccia n. 1

Il Ministero per i Beni culturali bandisce (15 aprile 2016) un concorso, a livello nazionale, per l’assunzione di 57 funzionari da inquadrare nel profilo professionale di archeologo. Il bando prevede che vi possano partecipare solamente laureati in archeologia, con esclusione dei possessori di qualunque altro diploma di laurea. La candidata Caia, laureata in conservazione dei beni culturali, si vede esclusa dalla procedura, con provvedimento comunicatole in data 5 settembre 2016. In data 20 settembre 2016 viene pubblicata la graduatoria dei vincitori del concorso. Caia insorge avverso gli atti ritenuti lesivi.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Valeria D’Antona

Lorenzo Grosso

Eleonora Doria

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Irene Goia

Cecilia Petrone

Davide Bergo

 

Traccia n. 2

La Città Metropolitana di Torino pubblica, in data 22 aprile 2016, un bando per l’aggiudicazione dei lavori di manutenzione stradale per un importo pari a 1.500.000 euro. Il criterio prescelto è quello del prezzo più basso. Svoltasi la procedura, l’appalto viene affidato alla ditta Alfa (19 settembre 2016). L’impresa Zeta, ultima graduata, e, in realtà priva del requisito di ordine generale di cui all’art. 80, comma 1, lett. a), D.Lgs. n. 50/2016 – ma, ciononostante, ammessa alla procedura (provvedimento del 1° settembre 2016) –, impugna il provvedimento di aggiudicazione disposto a favore della ditta Alfa.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Manuel Grieco

Edoardo Schiesari

Andrea Figliuolo

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Claudia Amelio

Alessandro Marra

Letizia Campisi

Traccia n. 3

Il Comune di Carmagnola, in data 20 settembre 2016, affida, senza il previo esperimento di una procedura ad evidenza pubblica, il servizio di illuminazione cimiteriale alla Aeternum s.p.a., che svolge la propria attività interamente a favore del Comune di Carmagnola e di cui il Comune stesso possiede il 90% delle azioni, mentre il restante 10% è in mano ad alcuni investitori privati. L’impresa Beta, operante nel settore cimiteriale, impugna l’affidamento del servizio disposto a favore della Aeternum s.p.a.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Luisa Previtali

Carlo De Caris

Noemi Alkayali

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Irene Conte

Giulia Gadda

Alberto Saraco

 

Traccia n. 4

Il Comune di Biella, che intende alienare un immobile di sua proprietà, esperisce una procedura concorsuale. Dei due partecipanti, uno, Tizio, viene escluso, con provvedimento del 22 settembre 2016, in quanto la cauzione presentata a corredo dell’offerta – si trattava di una garanzia fideiussoria – non è stata considerata conforme all’art. 93, comma 3, D.Lgs. n. 50/2016, non essendo essa stata rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell’albo di cui all’articolo 106, D.Lgs. n. 385/1993. Nella medesima data, il Comune di Biella dichiara vincitore della procedura Caio. Premesso che il bando si limitava ad prevedere la necessità di depositare la cauzione, Tizio impugna i provvedimenti ritenuti lesivi.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Vittorio Palmativola

Riccardo Remogna

Silvio Rotari

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Gloria Sandrone

Martina Fiordaliso

Edoardo Giraudo

 

Traccia n. 5

La Garden s.p.a. partecipa ad una procedura per l’affidamento dell’appalto di manutenzione del verde pubblico della città di Vercelli. L’appalto viene affidato alla Garden s.p.a. Senonché, poco tempo dopo, prima ancora di stipulare il relativo contratto, il Comune annulla d’ufficio l’aggiudicazione, sul rilievo che era stata rinvenuta un’offerta, tempestivamente presentata, che, per un disguido accidentale, non era stata valutata (il provvedimento di autotutela precisa che il responsabile del procedimento l’aveva dimenticata in un cassetto di un mobile dell’ufficio). La Garden s.p.a. insorge di fronte al T.A.R. avverso gli atti ritenuti pregiudizievoli, instando altresì per il risarcimento del danno a carico tanto dell’Amministrazione quanto del funzionario.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Francesca Vico

Andra Fauda

Nicol Zemoz

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Bianca Miti

Paolo Sau

Pietro Sommo

 

Traccia n. 6

Tizio è titolare di un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande. Nell’estate del 2016 Tizio allestisce un dehors, con orario di chiusura previsto per le ore 2.00. Gli abitanti della zona sono disturbati dagli schiamazzi notturni degli avventori: a seguito dell’esposto di uno di costoro, il Sindaco del Comune di Moncalieri, il 30 luglio 2016, emana un’ordinanza contingibile ed urgente con cui ordina a Tizio di smantellare il dehors. Tizio impugna tale provvedimento.

Collegio difensivo del ricorrente

Avv. ti

Marco Maffei

Andrea Massa

Alice Bertolo

Collegio difensivo dell’Amministrazione

Avv. ti

Valentina Scarcella

Nicolò Fasoglio

Esonero 2018 Diritto amministrativo 2

L’ESONERO SI SVOLGE IN FORMA ORALE.

Sono previsti due esoneri, a metà e alla fine del corso, che potranno essere sostenuti con l’ausilio degli appunti presi a lezione.

Le date degli esoneri sono fissate in:

1° esonero: lunedì 29 ottobre 2017 ore 8

2° esonero: lunedi 10 dicembre 2017 ore 8

Il voto è espresso in 15/15; il voto finale è costituito dalla somma dei voti dei due esoneri

Devono essere sostenuti entrambi gli esoneri alle date previste: non verranno conservati esoneri parziali

L’iscrizione al primo esonero deve essere effettuata TASSATIVAMENTE entro e non oltre il 22 ottobre 2018.

Per iscriversi al 1° esonero basta andare sul sito dell’Università ed iscriversi come ad un normale esame.

Coloro che per qualsiasi motivo non possono seguire la procedura dell’iscrizione on line devono iscriversi inviando una mail entro il 20 ottobre all’indirizzo amministrativo@alice.it indicando nome, cognome, numero di matricola e materia per la quale si intende sostenere l’esonero.

Occorre iscriversi solo al 1° esonero e si è iscritti automaticamente anche al 2°

L’esame potrà essere registrato entro l’appello di settembre 2019, pena la perdita del voto degli esoneri.

Potrà sostenere gli esoneri anche chi ancora non ha sostenuto Diritto amministrativo I, a condizione che lo sostenga prima dell’appello di settembre 2019 e quindi registri gli esoneri entro l’appello di settembre 2019.

Gli argomenti degli esoneri saranno quelli TRATTATI FINO ALLA LEZIONE PRECEDENTE LA DATA DELL’ESONERO (22 ottobre 2018).

ORIENTATIVAMENTE, e SALVO CONFERMA LA SETTIMANA PRIMA dell’esonero, il programma degli esoneri verterà sulle seguenti pagine:

– il programma del 1° ESONERO riguarda le pagine da 1 a 188 del manuale di giustizia amministrativa, ultima edizione (192 IX ed).

Le fasce orarie e l’aula saranno verranno indicate (tw/fb/blog) la settimana prima dell’esonero.

 

TESTI NORMATIVI NOTEVOLI
• decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104 – codice processo amministrativo

• decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n. 1199 – Ricorsi amministrativi

• Legge 20 marzo 1865 n. 2248 Legge sul contenzioso amministrativo (All. E)

• Legge 7 agosto 1990, n. 241 Nuove norme sul procedimento amministrativo

2 esonero Diritto amministrativo II AA 2017/2018

Si pubblica l’Elenco degli iscritti al secondo esonero di lunedi 4 dicembre 2017 ore 8

L’aula dell’esonero sarà l’aula in cui si svolgeranno gli esami e sarà comunicata sul sito dell’Università.

Fasce orarie:

ore 8-9: dal numero 1 al numero 30;
ore 9-10: dal numero 31 al numero 60;
ore 10-11: dal numero 61 al numero 90;
ore 11-12: dal numero 91 al numero 120;
ore 12-13: dal numero 121 al numero 150;

1 esonero Diritto amministrativo II AA 2017/2018

Si pubblica l’Elenco degli iscritti all’esonero di Diritto amministrativo II (ELENCO ISCRITTI – pdf)

L’esonero si terrà in Aula seminario 3 palazzina Einaudi

Fasce orarie:

ore 8-9: dal numero 1 al numero 30;
ore 9-10: dal numero 31 al numero 60;
ore 10-11: dal numero 61 al numero 90;
ore 11-12: dal numero 91 al numero 120;
ore 12-13: dal numero 121 al numero 150;

ore 14-15: dal numero 151 al numero 180;
ore 15-16: dal numero 181 al numero 226.

Nuove tracce per seminario

Traccia n. 8
La Alfa s.p.a., con sede in Liguria, i cui membri del Consiglio di Amministrazione sono designati, per i due terzi, dal Comune di Zeta (provincia di Savona), opera nel settore della produzione e distribuzione dell’energia elettrica, offrendo i propri servizi sul mercato. In data 3 maggio 2017, la Alfa pubblica, sul proprio sito internet, un bando di gara, richiamando espressamente tutti gli articoli del D.Lgs. n. 50/2016, al fine di individuare l’operatore economico cui affidare il servizio di pulizia dei locali della propria sede. Prima della scadenza del termine di presentazione delle offerte, la Alfa s.p.a. nomina i membri della commissione giudicatrice. Partecipano alla procedura l’impresa Beta e l’impresa Gamma. Il 10 ottobre, l’Alfa s.p.a. comunica all’impresa Beta di aver affidato l’appalto all’impresa Gamma e di aver proceduto due giorni dopo alla stipula del relativo contratto.
L’impresa Beta insorge, di fronte al Tar, avverso gli atti ritenuti lesivi.

Traccia n. 9
Il Comune di Delta, che si trova in Veneto, stipula, in data 30 settembre 2017, un accordo con il Dipartimento di Architettura della locale Università con cui quest’ultimo si impegna alla redazione di un censimento del patrimonio architettonico della città, dietro un corrispettivo pari a circa i 2/3 del costo medio risultante da un’indagine di mercato che il Comune aveva condotto presso alcuni studi di architetti libero-professionisti.
L’Ordine degli architetti impugna tale accordo di fronte al Tar.

Traccia n. 10
Tizio, alla fine di marzo del 2017, si avvede che il vicino Caio ha intrapreso alcuni lavori presso la propria abitazione. Rivoltosi, il 5 aprile, al Comune di Alfa (provincia di Vercelli), Tizio, nel medesimo giorno, viene a sapere che Caio aveva chiesto ed ottenuto un permesso di sopraelevare di un piano l’edificio in questione, benché le N.T.A. escludessero tale tipo di intervento per quel quartiere. Due giorni dopo, Tizio deposita presso il Comune di Alfa una motivata istanza di annullamento d’ufficio del permesso di costruire rilasciato al vicino. All’inizio di ottobre del 2017, il Comune non ha ancora evaso l’istanza presentata da Tizio, il quale si rivolge ad un legale che notifica e deposita presso la segreteria del Tar l’atto giudiziario ritenuto più idoneo nell’interesse del proprio assistito.

Traccia n. 11
Con bando del 10 giugno 2017, Kappa, un piccolo Comune della Provincia di Savona (circa 800 abitanti) indice una procedura per l’assunzione di un dipendente destinato all’ufficio tecnico. La commissione giudicatrice è composta dal Sindaco, che la presiede, da un Assessore e dal Segretario comunale. Risulta vincitore Tizio (graduatoria del 15 ottobre) che, pochi giorni dopo, stipula con il Comune il relativo contratto di lavoro. L’altro concorrente, Sempronio, si rivolge al Tar.

Traccia n. 12
Con bando del 30 giugno, il Comune di Alfa (provincia di Vercelli), con circa 10.000 abitanti, indice una procedura per l’affidamento del servizio di illuminazione pubblica. Tra i requisiti di partecipazione, il bando prevede quello di aver gestito il servizio di illuminazione pubblica, negli ultimi tre anni, in almeno tre Comuni di 100.000 abitanti. Resasi conto della sproporzione di tale requisito, la commissione giudicatrice ammette alla procedura l’impresa Beta s.p.a., che, nonostante fosse priva del requisito, nondimeno aveva partecipato alla procedura. Il contratto è affidato proprio alla Beta s.p.a. (2 ottobre). L’impresa Zeta s.r.l., che, poiché priva del requisito di cui si tratta, non aveva partecipato alla procedura, insorge di fronte al Tar avverso gli atti ritenuti lesivi.

Traccia n. 13
Il Comune di Alfa (provincia di Grosseto), a distanza di circa un anno, annulla d’ufficio l’aggiudicazione di un contratto finanziario stipulato con una Banca, sul rilievo che l’affidamento non era stato preceduto da un confronto concorrenziale, dichiarando altresì inefficace il relativo contratto (12 settembre 2017). L’Amministrazione, nel corso di tale procedimento, si avvale della consulenza di un legale, l’avv. Ortensio, che rilascia un parere in cui prospetta anche le possibili reazioni della Banca e le ‘contromisure’ che può assumere il Comune stesso. La Banca, il 15 settembre, presenta un’istanza d’accesso al Comune di Alfa avente ad oggetto il parere del legale. L’Amministrazione, dopo aver comunicato detta istanza all’avv. Ortensio, omette di provvedere in modo espresso sulla richiesta di accesso.
La Banca si rivolge al Tar.

Prove per seminario

Calendario

Tracce_prima_tornata

Elenco studenti

 

Esonero 2017 Diritto amministrativo 2

L’ESONERO SI SVOLGE IN FORMA ORALE.

Sono previsti due esoneri, a metà e alla fine del corso, che potranno essere sostenuti con l’ausilio degli appunti presi a lezione.

Le date degli esoneri sono fissate in:

1° esonero: lunedì 30 ottobre 2017 ore 8

2° esonero: lunedi 4 dicembre 2017 ore 8

L’iscrizione al primo esonero deve essere effettuata entro e non oltre il 20 ottobre 2017.

Per iscriversi al 1° esonero basta andare sul sito dell’Università ed iscriversi come ad un normale esame.

Coloro che per qualsiasi motivo non possono seguire la procedura dell’iscrizione on line devono iscriversi inviando una mail entro il 20 ottobre all’indirizzo amministrativo@alice.it indicando nome, cognome, numero di matricola e materia per la quale si intende sostenere l’esonero.

Occorre iscriversi solo al 1° esonero e si è iscritti automaticamente anche al 2°

L’esame potrà essere registrato entro l’appello di settembre 2018, pena la perdita del voto degli esoneri.

Potrà sostenere gli esoneri anche chi ancora non ha sostenuto Diritto amministrativo I, a condizione che lo sostenga prima dell’appello di settembre 2018 e quindi registri gli esoneri entro l’appello di settembre 2018.

Gli argomenti degli esoneri saranno quelli TRATTATI FINO ALLA LEZIONE PRECEDENTE LA DATA DELL’ESONERO (24 ottobre 2017).

ORIENTATIVAMENTE, e SALVO CONFERMA LA SETTIMANA PRIMA dell’esonero, il programma degli esoneri verterà sulle seguenti pagine:

– il programma del 1° ESONERO riguarda le pagine da 1 a 180 del manuale di giustizia amministrativa, ultima edizione

Le fasce orarie e l’aula saranno verranno indicate (tw/fb/blog) la settimana prima dell’esonero.

 

TESTI NORMATIVI NOTEVOLI
• decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104 – codice processo amministrativo

• decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n. 1199 – Ricorsi amministrativi

• Legge 20 marzo 1865 n. 2248 Legge sul contenzioso amministrativo (All. E)

• Legge 7 agosto 1990, n. 241 Nuove norme sul procedimento amministrativo